News

Lorenza

Le nostre storie: Lorenza

Lorenza mentre racconta la sua esperienza in Saltatempo ti guarda con un sorriso timido e le mani intrecciate, raccolta nel suo giaccone verde che non ha slacciato di un bottone nonostante il caldo dell’ufficio. Cerca le parole giuste per descrivere la felicità che ha provato quando, dopo un lungo periodo senza lavoro e pieno di preoccupazioni, la sua dottoressa le suggerisce di rivolgersi a una cooperativa di inserimento lavorativo che, ha sentito dire, sta cercando del personale.

L’incontro con Saltatempo ha segnato una svolta, una seconda opportunità preziosa e non scontata. 

“Mi piace il mio lavoro, moltissimo. E mi piace lavorare con gli altri miei colleghi. Si è instaurato un buon rapporto. Chiamo spesso le mie colleghe, anche quando non lavoriamo insieme, per sapere come stanno”.

Dopo un primo periodo all’APLA, Lorenza ha cominciato a lavorare presso la Monsanto. Ma un’esperienza molto apprezzata è stata anche il periodo di attivazione dei servizi di pulizia e custodia presso le palestre del Comune di Parma.

“Lorenza è stata chiamata ad aiutarci ad attivare il primo servizio importante aggiudicato con gara d’appalto – racconta Maurizio Marciano, Presidente della Saltatempo – “L’attivazione di un nuovo servizio è un momento delicato, durante il quale devi dimostrare le tue capacità di organizzazione e di relazione con il nuovo cliente. Lorenza, con la supervisione del responsabile tecnico di COLSER, Luciana Panizzi, e dell’educatrice di Auroradomus Alessandra Allegri, ha attivato due delle palestre più frequentate della città con ottimi risultati e mettendo le basi all’attuale organizzazione del servizio”.

La mani si sciolgono un po' dalla stretta iniziale, il caldo si comincia a far sentire e le colora le guance, ma è l’accenno alla sua vita fuori dal lavoro che la mette definitivamente a suo agio.

“Mi piace cucinare – racconta divertita – non sempre, ma ogni tanto provo qualche nuova ricetta che vedo sul computer”.

Ed è proprio questa la richiesta che ci rivolge spontanea, quando le chiediamo cosa si aspetta dalle nuove iniziative di welfare interno a cui il Gruppo sta lavorando “Farei volentieri un corso di informatica di base, se ne fate un altro. Sarebbe più semplice scaricare le buste paghe, senza l’aiuto del mio compagno… e soprattutto potrei rifare tante ricette che sono su internet!”

È arrivato il momento dei saluti, ma prima le chiediamo una foto per l’articolo. Lorenza torna a tormentarsi le mani, le foto non le piacciono. Poi Maurizio si mette vicino a lei, quasi a farle coraggio, e il sorriso stretto e timido torna sul suo volto.

Saltatempo è anche questo.